"I Dioscuri"

XI  Festival "I Dioscuri"
16-17-18 nov 2018
1° - SOTSKY Alexander
2° - SANTAGATI Alessandro
3° - PENNICA Andrea

X  Festival "I Dioscuri"
10-11-12 novembre 2017
1° - GROMOVS Sergejs
2° - CULLE' Salvatore
3° - RUOPPOLO Alfonso

IX Festival "I Dioscuri"
26 - 27 - 28 agosto 2016
1° - VUELBAN Virgilio
2° -SIGNORELLI Gaetano
3° -BIFULCO Michel 

VIII Festival  "I Dioscuri"
VII Festival  "I Dioscuri"
VI Festival  "I Dioscuri"
V Festival  "I Dioscuri"
IV Festival  "I Dioscuri"
III Festival  "I Dioscuri"
II Festival  "I Dioscuri"
I Festival  "I Dioscuri"

Siti amici


"Città di Agrigento"

5° Torneo "Città di Agrigento"
Trofeo "Vigata"
23 - 24 - 25 agosto 2019
1° - REIMANIS Ritvars
2° - SANTAGATI Alessandro
3° - MALY Alexey 

4° Torneo "Città di Agrigento"
24 - 25 - 26 agosto 2018
1° - PISACANE Pietro
2° - MARZADURI Riccardo
3° - SANTAGATI Alessandro

3° Torneo "Città di Agrigento"
25 - 26 - 27 agosto 2017

1° - GROMOVS Sergejs
2° - SANTAGATI Alessandro
3° - VIELA Marco

2° Torneo "Città di Agrigento"
26 - 27 - 28 agosto 2016

1° - GILEVYCH Artem
2° - IMBURGIA Giuseppe
3° - VARRIALE Luca

1° Torneo "Città di Agrigento"
6 - 7 - 8 novembre 2015
1° - SANTAGATI Alessandro
2° - FURNARI Francesco
3° - IMBRAGUGLIA Fabio

Regolamenti

Selezione dei principali regolamenti che regolano il Gioco degli Scacchi in Italia

Archivio storico

Anni Ottanta e Novanta

Vincenzo Nestler

Modulistica

La "scatola magica" di Antonino Profera

Un altro simpatico momento dell'incontro con Antonino Profera, durante il 2° corso di aggiornamento SNAQ, è stato quello in cui ci ha presentato un acquisto, da lui appena fatto, in un negozio di giocattoli di Agrigento. Ci disse di aver trovato una "chicca" da aggiungere alla collezione di scacchiere già presenti nel suo Museo degli Scacchi di Mazara del Vallo. Con soli 3,90 euro aveva comprato uno...

 

"strabiliante" set scacchistico (altro che Due Torri di Bologna!!): un "tavolo da gioco" e “24 pezzi di scacchi"... sì, proprio 24, e se non ci credete, guardate sulla scatola.  Ovviamente, sorridendo con ironia, ci siamo immaginati quel povero ignaro bambino che, all'interno di un negozio di giocattoli, con insistenza avrebbe chiesto alla mamma di fare un acquisto eccezionale: da quella scatola di 13 x 18 cm sarebbe uscito magicamente una “tavolo gioco” con 24 pezzi di scacchi. Ma poi chissà quale sorpresa avrebbe provato nello scoprire che, stranamente, all'interno i pezzi sarebbero stati 32? Quanta abbondanza, con soli 3 euro e 90 centesimi! Da non crederci! Antonino Profera lentamente aprì la scatola creando della suspence e... voila!

Tirò fuori del cellofan sottilissimo di forma quadrata con la stampa di una scacchiera con le case rosse e nere. Si affrettò a spiegarci che alla fine dell'Ottocento molte scacchiere venivano realizzate con quei colori e certamente i creatori di quel piano da gioco ne erano al corrente! 

I pezzi erano 32 (meno male!) bianchi e blu, di plastica trasparente: un'armonia cromatica mozzafiato!
Il tutto "richiudibile": geniale!
Ma le sorprese non finirono lì! Ilbello doveva ancora arrivare.
Antonino prese la scatola, la girò e iniziò a leggere le “istruzioni per l’uso" con tono teatrale, come se stesse leggendo un testo poetico di Foscolo. 
Ci invitò ad immaginare il nostro solito bambino che era riuscito a farsi comprare quel bellissimo kit completo di scacchi. Sarebbe andato a casa e avrebbe letto le istruzioni, come stavamo facendo noi in quel momento.

Prima frase: "Ogni giocatore possiede 16 pedine". Bellissimo: il Re è una pedina, la Torre è una pedina.... tutti "pedine"!
A seguire il massimo dello spettacolo: "Il colore Nero si muove per primo". Una gran risata dell'uditorio interruppe Antonino Profera il quale commentò affermando che si trattava proprio di una confezione da museo (mai visto tanti errori sugli scacchi in un colpo solo!).
Il retro della confezione era un vero e proprio festival degli errori (orrori!) e continuavamo ad immaginarci il nostro bambino-acquirente che, poverino, avrebbe dovuto trovare una chiara guida al gioco degli scacchi.
Continuando avrebbe letto che l'Alfiere non si muove sulle diagonali, ma "avanti, indietro o laterale..." Avrebbe trovato incomprensibile il movimento del Cavallo; misterioso l'en passant; assurdo lo stallo.
Fu un momento divertente, ma anche sconcertante. Constatare che circolavano confezioni di scacchi per bambini e ragazzi così stracolme di errori sicuramente faceva un grosso danno alla diffusione del "nobil gioco".
Adesso capisco perché, all'inizio di uno dei miei ultimi corsi per ragazzini di scuola media, alcuni di loro erano convinti, e avrebbero anche giurato di averlo letto, che potevano muovere due pedoni contemporaneamente di una casa sola. E come dare torto a quel nonno che, accompagnando il nipotino ad un mio corso, quasi mi avrebbe denunciato perché dicevo che la prima mossa spettava al Bianco? (Silvio Licata).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

5 x Mille

Live rating FIDE - FSI
AG
Elenco dei giocatori di scacchi agrigentini tesserati alla FSI con Elo FIDE.
1 giugno 2019


Giocatori attivi Ag


STORICO 
Non attivi dal 1993 ad oggi


 Le New della FSI
Le New del Comitato Scacchistico Siciliano

Biblioteca


Entra in Biblioteca

Materiale per lo studio e il divertimento. Ad uso e consumo dei soci regolarmente iscritti alla nostra Associazione.



Questa è un'autentica Chicca che, probabilmente, a molti non dirà nulla, ma per noi dell'Associazione "Leonardo" questo corso di scacchi di Roberto Messa e Maria Teresa Mearini rappresenta molto, sia dal punto scacchistico che affettivo. Le illustrazioni sono di Filippo Vetro che, con il suo mitico Pedoncio, allieta la lettura di questo bel libro.


Pedoncio

Login